NOCCIOLINE IN BIANCO E NERO

Questo slogan che ci accompagnato per 8 giorni traduce quasi alla lettera il termine inglese “Penatus” ossia “noccioline”. È un nome simbolico: le noccioline bisogna spaccarle per trovare il buono. Così ci capitava giorno dopo giorno attraverso le storielle dei fumetti che ci hanno permesso di approfondire insieme diversi temi quali l’amicizia, il valore del tempo e delle cose, giudizio e pregiudizio, i talenti. Snoopy, Charlie Brown, Lucy e tutti i suoi amici sono bambini che pensano come i grandi. È con essi che ci sono stati raccontati alcuni episodi della vita. Infatti noccioline siamo noi, gente comune, noccioline in bianco e nero perché abbiamo i nostri pregi e i nostri difetti.

Le nostre giornate partivano con una ricaricante colazione che ci dava il tempo per iniziare il lento risveglio; poi, tutti insieme, ci riunivamo per la preghiera del mattino che voleva essere il nostro grazie a Dio a cui affidavamo le tante attività e l’intero campeggio. Ed ecco il momento preferito da tutti i ragazzi: le pulizie della baita! Momenti di riflessione sul tema della giornata, giochi, laboratori occupavano tutte il resto della giornata. La sera era la regina dei giochi notturni, tra vampiri, dracula, guaritori vari, alieni, investigatori e i più strani personaggi che possiate pensare! Come ogni anno, non è mancata la gita salutare tra le nostre montagne ed anche i tanto attesi giochi d’acqua. Uno dei giochi che ricorderemo ha trasformato Pravec in un potente impero diviso in contee; noi sudditi avevamo il compito di costruire una statua in omaggio all’imperatore che è venuto a farci visita nella serata. Un grazie all’imperatore don Luigi che per l’occasione si è messo in gioco ed ha composto ai ragazzi un’ode. A lui anche il nostro grazie per averci accompagnato in questa nostra avventura.

Oltre ai grandi giochi, nei momenti liberi, i ragazzi hanno sfoderato le loro capacità di ballerini professionisti coinvolgendo tutti noi.

Un grazie di cuore a tutti i ragazzi che con loro entusiasmo, con la loro voglia di partecipare, hanno colto ogni sfida che noi animatori gli abbiamo lanciato, rendendo il campeggio un’esperienza indimenticabile. Ringraziamo con profondo affetto e stima le tante persone che ci hanno sfamato che si sono alternate nei vari giorni (Alberta, Mariano, Elsa, Guido, Rosetta, Ivano, Gianfranco, Tiziana). Non vogliamo dimenticare le persone che lavorano nell’associazione spazio giovani, il nostro punto di riferimento non solo nel campeggio ma anche nella nostra formazione e nelle tante attività annuali. Loro ci sostengono e danno a noi la massima fiducia e il maggior supporto permettendoci di continuare ad “essere dei buoni animatori”.

Gli Animatori 
Andrea, Francesca, Marianna, Marta, Michele, Milena, Viviana

GALLERIA FOTOGRAFICA

Categorie: 2013Campeggi

0 commenti

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *