Come concentrare in tre giorni lo spirito di Pravec? Lo spazio è stretto, ma c’è! Gli ingredienti: voglia di non perdere nemmeno un secondo, rendere preziosi tutti i minuti, gioire di ogni ora e credere nell’unicità del singolo giorno trascorso insieme. I ragazzi lo hanno sentito e si sono presentati subito come un gruppo affiatato e pronto all’azione. Si sono immedesimati negli animali più strani per trovare i propri compagni d’avventura e, strisciando o saltando, si sono avviati per questa nuova strada.

SCEGLIERE. E’ stata questa la nostra missione e il tema delle nostre riflessioni. I ragazzi sono partiti per un viaggio a tappe tra sogno e realtà e l’hanno proseguito in notturna con personaggi improbabili e spiriti nel bosco (la paura è stata più grande per il compito d’inglese che per lo spavento tra i faggi…).

Si ritorna alla baita per una buona notte riscaldata dal fuoco del falò e coccolata dai dolcetti dei nostri meravigliosi cuochi.

Non poteva mancare la gita: la pioggia ci ha graziati, regalandoci una mattinata di cielo limpido per i nostri raccoglitori di fiori, funghi, lamponi e per i fans de cavre e vache. Ma il successo della giornata è stata l’organizzazione di un vero e proprio evento serale con tanto di ospiti speciali. I nostri deejays hanno selezionato una playlist d’eccezione, gli scenografi si sono occupati di allestimenti a tema, barman professionisti creavano nuovi cocktails e delizie, mentre gli intrattenitori proponevano giochi esileranti che han lasciato a bocca aperta (o infarinata!).

L’ultimo giorno ci ha raggiunti don Luigi per celebrare una S. Messa un po’ speciale in cui abbiamo potuto ritrovare le riflessioni sull’importanza di operare scelte secondo un pensiero personale profondo ed ispirato da esempi di guide vere. Il pomeriggio abbiamo approfittato della giornata grigia per assistere a intriganti racconti e scambiare liberi pensieri mentre i nostri fotografi ci regalavano le immagini più belle da ricordare.

Ragazzi, che dire, anche quest’anno Pravec ci ha regalato molte emozioni e per questo dobbiamo dire GRAZIE ai nostri meravigliosi cuochi Daniela, Elsa e Guido, all’immancabile don Luigi, all’Associazione “Spazio Giovani” e ai magnifici ragazzi che hanno partecipato con grande entusiasmo e disponibilità.

E… che il cammino continui!

I VOSTRI ANIMATORI
Alice, Andrea, Benedetta, Diego, Marianna, Marta e Michele

Categorie: 2014Campeggi

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *