Anche quest’anno l’Associazione Spazio Giovani è riuscita ad organizzare con successo il turno del campeggio per i bambini di terza e quarta elementare. Il nostro turno è cominciato il giorno 26 agosto con un pomeriggio di acqua torrenziale e si può dire che la pioggia ci ha accompagnato quasi tutta la settimana, ma noi, all’interno della baita avevamo il sole. I bambini sono arrivati con i loro genitori, zaini in spalla e tanta voglia di avventura per i bambini di quarta, invece i primi esploratori di terza avevano negli occhi tanta curiosità e voglia di mettersi alla prova lontani da casa.

Dal secondo giorno abbiamo allestito delle casette di legno che hanno entusiasmato i bambini per tutta la settimana: hanno pensato alla decorazione della struttura con tessuti, rami di pino, foglie, hanno inoltre simulato un fuocherello, creato l’ingresso con sassi ed ortiche, arato l’orticello, interrato i fiori, tirato il filo per stendere i panni, accatastato la legna, disegnato la bandiera che contraddistingueva il gruppo di appartenenza: i tamburi, le orme, gli alberi e le gazzelle. Già! perche’ il nostro era il territorio di ZAWADI, il sentiero di fuoco, che avrebbe permesso al nostro protagonista BABU’, assieme all’amica Wolly, di diventare un eroe. Invece, al posto di un eroe, ne avevamo 34!

Abbiamo condiviso momenti bellissimi assieme ai ragazzi dell’Associazione Macramè di Rovereto, ragazzi disabili, dei quali uno in particolare (Yuri) ci ha intrattenuto con le sue canzoni e rullo di tamburi.

Abbiamo ballato, ci siamo travestiti, qualcuno durante le partite di pallone tifava con i coperti delle pentole della cucina, perché anche se non partecipi al gioco puoi incoraggiare la tua squadra! Ed il tifo, lo sappiamo tutti, fa sempre la differenza!

Come il tifo si faceva per le nostre cuoche Claudia ed Alessandra (poca pasta), impeccabili come sempre assieme all’indispensabile Eliseo chef (una star indiscussa).

Come il tifo si faceva per i nostri animatori sempre pronti a cambiare programma con gioia e decisione, tutti nella stessa direzione perché noi siamo stati una gran bella squadra!

Allora grazie a tutti di cuore, ai giovani Francesco (el bao), Tommaso (zizol cole zate da porc), Marta (dolce giocatrice), Ilaria (vampi) e Carlotta (del bacio finale), e grazie alle preziosissime diversamente giovani Veronica (camperista), Federica (costumista) e Chiara (vocalist) e grazie a don Luigi, sempre presente (amico del pulego).

Alla prossima volta, magari ripetiamo assieme il balletto di Zawadi… ve lo ricordate?

Simona

Categorie: 2014Campeggi

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *